Benvenuto, Benvenuta

La casa che ci ospita è un antico priorato costruito nel 1500, dove i monaci Olivetani realizzavano il loro sogno di vivere di preghiera e di lavoro.
Oggi noi Stimmatini intendiamo offrire in esso un luogo di accoglienza a singoli e gruppi che intendono trascorrere uno o più giorni nella ricerca serena del senso della propria vita, di un contatto con Dio, di un approfondimento della Parola di Dio in un clima di silenzio e di dialogo fraterno. I grandi temi etici e culturali di oggi trovano così una possibilità di ascolto e di risposta.
Dal mese di luglio 2009 l'Associazione Monastero del Bene Comune collabora alle iniziative proposte. 

www.monasterodelbenecomune.org

A Sezano trovi

Il Monastero del Bene Comune a Sezano - Verona

La realtà del Monastero del Bene Comune (MBC) di oggi è anche il risultato della partecipazione di molte persone.
Non c'è dubbio che un'importanza del tutto particolare sia da attribuirsi alla struttura, la quale custodisce una presenza secolare di vita monastica. Oggi vi abita una comunità religiosa di Stimmatini, i quali, benché non siano monaci nel senso stretto del termine, sono felicemente condizionati dalla struttura dell'immobile che, nel corso dei secoli, ha mantenuto la caratteristica di luogo di incontro.
Il priorato di Sezano è sempre stato un “bene della gente” perché lì, nei secoli passati, si organizzava la vita agricola, economica, sociale, culturale ed ecclesiale. Invece, il monastero come luogo separato dal resto del mondo, magari inteso come clausura, secondo la visione di San Benedetto non sta né in cielo né in terra. Lui infatti voleva, si la stabilità in un luogo (stabilitas loci), ma come radicamento, non la separazione dal territorio!

Svegliarsi per Sognare

Nel piccolo frammento della nostra esperienza coltiviamo e operiamo per il sogno di una comunità credente che sia sempre più riconoscibile come
casa del pane, perché conserva sempre un pezzo di pane e non nega a nessuno il Pane della Vita
chiesa della strada, perché ama rimanere in compagnia degli ultimi della fila
ministra della consolazione, perché ascolta, com-patisce e non giudica
pellegrina della verità, perché preferisce porre domande che fornire risposte
casa della mitezza, perché cerca di testimoniare  la verità con la vita, senza imporla con la forza o con le leggi
rifugio degli umili, perché si trova a suo agio con i perdenti piuttosto che con i vincitori
casa del fuoco, perché capace di alimentare la debole fiamma della speranza
tenda della tenerezza, perché non ama vivere sotto i riflettori. Ama  la tenda e diserta il palazzo. Preferisce i percorsi polverosi della terra alle piazze osannanti delle metropoli
con-vocazione del popolo di Dio, perché così evangelicamente piccola da trovare sempre un posto per l'ultimo arrivato.
No, la comunità e gli amici della famiglia di Sezano assieme a tutte le persone che giungono in questo luogo, non s’identificano con una realtà socialmente e culturalmente rilevante. Non siamo un “Centro Culturale”. Siamo una piccola luce, una debole fiammella di stoppino posta in un angolo della geografia di Dio. Tuttavia, in tempi come i nostri, quando il buio persiste e l’aurora tarda a venire, i cuori possono trovare orientamento anche nella debole luce di una fiammella. 

Novembre 2019


in collaborazione con Associazione Monastero del Bene Comune


Martedì 5 ore 20.45
Preghiera sullo stile di Taizé
Canti, ascolto della Parola di Dio, meditazione

Giovedì 7 ore 9..30
Sportello Avvocato di strada

Sabato 9 

Il futuro dell’acqua. Quali prospettive?
Secondo seminario 
Tema:Cosa significa “gestione efficace” di una risorsa rara? Di chi è il problema?
Con Riccardo Petrella, Valter Bonan e Renato Brighenti
ore 10 -13 Lettura condivisa
ore 14.30 – 17.30 Relazioni e confronto sui temi proposti

Domenica 10 ore 10-13
Mercato delle autoproduzioni
GASP Rete sociale di contadini, artigiani e co-produttori

Sabato 16 ore 16.00 – 18.00
Eccomi, manda me
cammino di lectio divina sul libro di Isaia (1-39)
per diventare “non credenti di idoli” (Luigino Bruni)
con p. Silvano Nicoletto

Lunedì 18 ore 20,30
Agorà Sezano
Incontro sull’Acqua Bene Comune


Sabato 23 ore 17.30 – 19.30
Musica e spiritualità
Che cosa è la musica e chi siamo noi che la ascoltiamo?
Quale è il messaggio spirituale della musica e come coglierlo?
con Maciej Bielawski

Sabato 30 ore 9.30 – 18.3
La Via del Silenzio
Pratica di meditazione con p. Andrea Schnoeller



Dopocapodanno a Sezano
3 giornate di incontri
2-3-4 gennaio 2020
(in corso di organizzazione)





Ogni settimana
Domenica ore 9.15 – 10.45  Pratica di meditazione “la Via del silenzio”
e lettura condivisa del testo di Corrado Pensa e Neva Papachristou “Affrettati piano”
Venerdì ore 18.30 – 19.30 Lectio divina sul Vangelo della domenica successiva
Altre iniziative ospitate a Sezano nel mese
Mercoledì 6 – 20 ore 20.30 La crisalide lilla
Sabato 9 (pomeriggio) SAAB
Venerdì 8 novembre 2019 – ore 17.30
Don Luigi Sturzo - nel centenario della fondazione del partito popolare
con Giancarlo PassigatoL’impegno sociale dei cattolici dopo l’unificazione d’Italia e la proposta politica di don Luigi Sturzo”
prof. Gianni AmainiIl p.p.i. a Verona nei primi anni del ‘900 (1919-22)”
coordina Elio Pernigo
Venerdì 22 novembre – ore 21
The Milky Way
presentazione del progetto del film indipendente, in costruzione – edizione “Le villane” ingresso a offerta libera
dialogo con il regista Luigi D’Alife
Mercoledì 27 novembre -ore 20.45
presentazione del libro “Isacco il figlio imperfetto”
con don Gianni Marmorini – Fraternità di Romena
Sabato 30 novembre – ore 15.30 – 20 | Domenica 1 dicembre – ore 9.30 – 18.00
Maciej Bielawski
anima la riflessione su
Ripensare e approfondire il credo"
L’invito è esteso a chi è interessato ad approfondire queste esperienze.
Info e prenotazioni pasto: carlettocss@gmail.


http://monasterodelbenecomune.blogspot.it/ http://stimmatinisezano.blogspot.it/

per accoglienza scrivere a: carlettocss@gmail.com

martedì 1 ottobre 2019 | Veglia di preghiera per la Cura del Creato


Veglia di preghiera per la Cura del Creato


I cristiani di tutto il mondo si riuniscono dal 1 settembre al 4 ottobre per veglie e riflessioni di preghiera sulla cura del creato.



Grido per la vita (dal Instrumentum laboris per il Sinodo dell’Amazzonia)
Minacce e aggressioni alla vita generano grida, sia dei popoli che della terra. Partendo da queste grida come luogo teologico (da dove pensare la fede), si possono iniziare cammini di conversione, di comunione e di dialogo, cammini dello Spirito, di abbondanza e del “buon vivere”. L'immagine della vita e del “buon vivere” come “cammino alla collina santa” implica una comunione con i co-pellegrini e con la natura nel suo insieme, cioè un cammino di integrazione con l'abbondanza della vita, con la storia e con il futuro. Questi nuovi cammini si rendono necessari perché le grandi distanze geografiche e la mega diversità culturale dell'Amazzonia sono realtà non ancora risolte in ambito pastorale. I nuovi cammini si basano “su relazioni interculturali dove la diversità non significa minaccia, non giustifica gerarchie di potere degli uni sugli altri, ma dialogo a partire da visioni culturali diverse, di celebrazione, di interrelazione e di rinascita della speranza” (DAp. 97).

Togliti i sandali dai piedi, perché il luogo sul quale tu stai è suolo santo” (Es 3,5)


Canto
O Signore vieni in mio aiuto
Raccogli i miei pensieri
Laudate omnes gentes


Salmo 104
Quante sono le tue opere, Signore!
Le hai fatte tutte con saggezza;
la terra è piena delle tue creature.
Mandi il tuo spirito, sono creati,
e rinnovi la faccia della terra.
Sia per sempre la gloria del Signore;
gioisca il Signore delle sue opere.
Voglio cantare al Signore finché ho vita,
cantare inni al mio Dio finché esisto.
A lui sia gradito il mio canto,
io gioirò nel Signore.


Canto
Fiorisca Signor la tua giustizia
Lettura

L’attesa spasmodica delle cose create sta infatti in aspettativa della manifestazione dei figli di Dio. Le cose create infatti furono sottoposte alla caducità non di loro volontà, ma a causa dell’uomo che ve le sottopose, nella speranza che la stessa creazione sarà liberata dalla schiavitù della corruzione per ottenere la libertà della gloria dei figli di Dio. Sappiamo infatti che tutta la creazione geme e soffre unitamente le doglie del parto fino al momento presente. (Rm 8, 19–22)

Poi vidi un cielo nuovo e una terra nuova. Infatti, il cielo e la terra di prima erano scomparsi; neppure il mare c’era più e vidi la città santa, la nuova Gerusalemme, discendere dal cielo da presso Dio, preparata come una sposa adorna per il suo sposo. E udii dal trono una voce potente che disse: “Ecco la dimora di Dio con gli uomini e dimorerà con loro ed essi saranno suoi popoli ed Egli sarà il Dio-con-loro. E asciugherà ogni lacrime dai loro occhi; non vi sarà più morte né lutto e grida e dolore. Sì, le cose di prima sono passate… “Ecco: faccio nuove tutte le cose”. (Ap 21, 1-5)

Canto
Retourne mon ame a ton repos

Silenzio

Misericordia Domini

Intercessioni

1) Dio di Amore, tu sei presente nell’universo e nella più piccola delle tue creature, avvolgi tutto ciò che esiste con la tua tenerezza. - Noi ti preghiamo.

2) Dio Creatore, insegnaci a contemplarti nella bellezza dell’universo, dove tutto ci parla di te. - Noi ti preghiamo.

3) Dio di Amore, ti preghiamo per tutti coloro che soffrono per il fuoco e l’acqua, i terremoti e le tempeste. Possano rimanere fiduciosi nonostante le loro difficoltà. - Noi ti preghiamo.

4) Dio Creatore, risveglia la nostra lode e la nostra gratitudine; dacci la grazia di sentirci intimamente uniti a tutto ciò che esiste - Noi ti preghiamo.

5) Dio di Amore, ti affidiamo tutti i giovani che stanno intraprendendo nuovi progetti o assumendo impegni per la cura del pianeta.- Noi ti preghiamo.

6) Dio Creatore, tu sei sempre con noi; sostenerci nella nostra lotta per la giustizia, l’amore e la pace- Noi ti preghiamo.

7) Un’intenzione per una situazione di attualità.

Padre Nostro

Preghiera

Dio d’amore, mentre restiamo alla tua presenza, ci rendi capaci di cogliere l’infinita bellezza di ciò che hai creato, di tutto ciò che viene da te, della tua inesauribile compassione. Aumenta la nostra attenzione per gli altri e per tutta la creazione. Insegnaci a scoprire il valore di tutto e rendici portatori di pace nella famiglia umana.

Canti

Spera nel Signor
Signore tu sei la vite
Se uno è in Cristo
Questa notte non è più notte
Letizia abbandonarsi a te